Le prime attività del 2017

Le prime attività del 2017

Prime anticipazioni sul 2017 alle porte. Saluteremo il nuovo anno con una conferma: una nuova edizione del gruppo L'incontro dedicato ai genitori che affrontano la sfida della disabilità dei propri figli. Nei primi mesi del 2017 poi una nuova prima occasione di approfondimento: insieme a Nutricia parleremo di nutrizione con un corso on line che garantirà a tutti i genitori di partecipare. Anche alle famiglie che sono più lontane potranno seguire il corso comodamente seduti davanti al proprio computer e mandarci le proprie domande.

Si chiude un anno ricco di iniziative ed eventi, momenti di approfondimento e attività di supporto per le famiglie. Tanti momenti di formazione, aggiornamento e condivisione che ci hanno permesso di affrontare temi preziosi e importanti nella vita di tutte le famiglie che affrontano la sfida della disabilità.

Abbiamo iniziato con la terza edizione di “L’incontro”, il percorso di gruppo dedicato ai genitori di bambini con disabilità neuromotorie guidato dalla psicologa e psicoterapeuta Carla Gaddi. Una serie di appuntamenti durante i quali 20 genitori hanno esplorato insieme emozioni, gioie, paure e desideri dell'avventura di crescere un figlio con disabilità. Parallelamente nel corso dell'anno è andato in scena “Un sabato per voi”, lo spazio di intrattenimento per bambini con bisogni speciali curato dai volontari di Fondazione Ariel. Un’occasione per fare nuove amicizie e divertirsi con musica e tanti giochi. In questo anno abbiamo lavorato molto con i volontari, che sono cresciuti mese dopo mese. Le "new entry", che hanno partecipato al corso per nuovi volontari di Fondazione Ariel. Un’occasione unica per mettere a frutto la propria sensibilità, imparando a conoscere il mondo della disabilità e scoprendo le emozioni che regalano i nostri bambini.

L’attività di formazione, dedicata a genitori, volontari e personale medico, ha toccato diversi temi per una buona qualità di vita dei bambini e dei ragazzi con disabilità neuromotorie, così come dell’intero nucleo familiare. Abbiamo affrontato insieme a VitalAire i benefici offerti dalle nuove tecnologie, come i dispositivi a controllo oculare, che permettono alle persone con difficoltà a utilizzare le mani di interagire con lo schermo di un tablet, o, ancora, la “sensory room”, un innovativo strumento di riabilitazione atto a migliorare le abilità senso-motorie e propriocettive, oltre alle capacità interattive e relazionali. Abbiamo quindi affrontato il tema dell’educazione e riabilitazione con l’aiuto degli animali, esplorando insieme a esperti del settore i miglioramenti che queste attività possono apportare a bambini e ragazzi con disabilità neuromotorie in termini di autostima e capacità relazionali così come a supporto nella riabilitazione, nel potenziamento delle capacità psicomotorie e un sostegno pratico nella quotidianità. Il terzo focus formativo curato nel 2016 ha invece riguardato il turismo accessibile: servizi, trasporti adeguati, attività e soluzioni da considerare quando si organizza una vacanza che possa regalare relax e divertimento a tutti i membri della famiglia. Nel secondo semestre invece ci siamo concentrati sul grande e importante tema della fisioterapia con il percorso di approfondimento “Un passo dopo l’altro”

Un anno di grande lavoro, momenti preziosi e tanti obiettivi e sogni che cercheremo di trasformare in realtà nel 2017 per continuare a regalare serenità alle famiglie con bambini con Paralisi cerebrale infantile. 

Per l’anno prossimo ci attendono tante sorprese. Qualche anticipazione?

Prosegue l’importante servizio di orientamento e di ascolto dei bisogni delle famiglie al numero verde 800.133.431. Ogni giorno Ariel fornisce risposte pratiche e mirate a problemi di tipo assistenziale, sociale, giuridico o psicologico con un servizio di counseling gratuito seguito da esperti qualificati. 

Riparte il Gruppo "L'incontro" (quarta edizione), dedicato ai genitori di bambini con disabilità. Un momento in cui ogni genitore può trovare ascolto, confronto e sostegno concreto e, allo stesso tempo, essere a sua volta una risorsa per gli altri. Uno spazio di accoglienza, ascolto, comprensione e sostegno psicologico per i genitori di bambini e ragazzi con disabilità neuromotorie (fino a 18 anni). Non solo una fonte di sostegno emotivo, ma anche l’opportunità di affrontare i problemi attraverso lo scambio di esperienze e prospettive differenti. Gli incontri della nuova edizione saranno cinque e si svilupperanno a partire da sabato 28 gennaio fino a maggio con cadenza mensile.

Nei primi mesi del 2017 attiveremo una nuova occasione di approfondimento. Insieme a Nutricia parleremo di nutrizione, tema della vita di fondamentale importanza, ancora più delicato quando parliamo di bambini con disabilità. Cercheremo di approfondire sia gli aspetti medici e clinici che i risvolti relazionali e psicologici, con tutte le valenze relazionali, affettive, di autonomia connesse. Per garantire la partecipazione anche delle famiglie più lontane, abbiamo studiato un corso on line che garantirà a tutti  la possibilità di interagire con domande e casi e quesiti specifici. Nelle prossime settimane vi segnaleremo le date e le modalità di partecipazione.

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?