La capacità vulnerata. Fragilità e libertà di disporre fra leggi e medicina. Orizzonti futuri

La capacità vulnerata. Fragilità e libertà di disporre fra leggi e medicina. Orizzonti futuri

Venerdì 7 febbraio un convegno gratuito aperto ai professionisti dell’Ordine degli avvocati, dei notai e dei medici. Tra i relatori anche il presidente di Ariel, il notaio Massimo Linares.

Capacità di disporre del proprio corpo, i rischi, le libertà e i diritti tra leggi sul fine vita e medicina. Questo l’argomento, quanto mai attuale, del convegno “La capacità vulnerata. Fragilità e libertà di disporre fra leggi e medicina. Orizzonti futuri che si terrà venerdì 7 febbraio a Milano presso la Palazzina ANMIG nel Salone Valente (Via S. Barnaba 29) dalle 9 alle 18. All’indomani dell’entrata in vigore, dal 1° febbraio 2020, della banca dati delle DAT (disposizioni anticipate di trattamento), il convegno si propone di attirare l’attenzione sulla capacità di decidere dell’individuo. L’obiettivo è quello di informare l’opinione pubblica sulle prospettive future e sui rischi che la possibilità di scegliere comporta.

Il convegno, organizzato dall’Associazione Amici di Guido Stanzani con il patrocinio di SIMLA (Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni), dell’Ordine degli Avvocati di Milano e del Consiglio Notarile di Milano, si articolerà in tre sessioni.

Nella prima, presieduta dal dottor Luigi Scarano (magistrato di Cassazione) e moderata dalla dottoressa Carolina Gentili (magistrato di Bologna), verrà dato spazio ad alcuni temi giuridici rilevanti quali, per esempio, la capacità di disporre del proprio corpo nel fine-vita e dei conseguenti disagi e rischi patrimoniali di queste scelte.

Nella seconda sessione, presieduta dall’avvocato Vinicio Nardo (presidente Ordine Avv. Milano) e moderata dall’avvocato Giuseppe Mazzucchiello (presidente dell’Associazione Valore Uomo), ci si focalizzerà sull’importanza delle sinergie fra magistrati, notai e medici-legali con un particolare riferimento al lavoro svolto nei confronti delle persone incapaci di disporre.
In questa seconda parte di convegno, interverrà anche il presidente di Fondazione Ariel, il notaio Massimo Linares, con un approfondimento intitolato “La capacità di disporre: aspetti e interrogativi notarili”.

Nella terza sessione, presieduta dalla professoressa Merzagora (delegata SIMLA e presidente della Società Italiana di Criminologia) e moderata dai professori Alberto Bellocco (presidente AGS) e Pietro Tarsitano (medico legale), l’Associazione Amici di Guido Stanzani proporrà un dibattito sulle variabili sensibili dell’incapacità di disporre: la coazione esterna e la rete tutelante. Si proseguirà poi presentando alcuni spunti sulla metodologia e sulle prassi medico-legali in merito. Tra queste, per esempio, la Tabella orientativa sulla capacità di intendere e di volere (T.O.C.I.V.) che fornisce una guida pratica per gli esperti per analizzare la capacità dell’individuo di intendere e di volere.

Il convegno infine sarà l’occasione per ospitare discussioni e riflessioni sul tema.

 

Per partecipare

La partecipazione è gratuita.

Per motivi organizzativi, in considerazione del numero limitato di posti, è obbligatorio prenotare la partecipazione attraverso il portale della formazione del rispettivo Ordine professionale, inviando la domanda con i dati personali (nome, cognome), professionali (Albo e/o Ordine di iscrizione) ed i recapiti (telefono ed e-mail professionale) al seguente indirizzo:

e-mail: convegno.capacita.vulnerata@gmail.com;

20129 – Milano -Via Gustavo Modena 3; Tel. 02.29404723; Fax 02.29419559;

Il convegno è stato accreditato ai fini della formazione professionale continua dell’Ordine Forense di Milano (Crediti 4)

Il convegno è stato accreditato dal Consiglio Nazionale del Notariato (crediti 10).

Scarica la locandina in allegato per scoprire il programma della giornata.

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?