Che spettacolo il Charity Party di 2904 Check-In!

E' stata una vera festa la serata organizzata dall’Associazione Rodolfo Bonetto Onlus martedì 20 giugno al Cost di Milano, a favore di Fondazione Ariel. Tanti artisti di fama e tanti nuovi amici di Fondazione Ariel sono accorsi per sostenere i nostri progetti e donare un po' di gioia e felicità ai piccoli con disabilità neuromotorie.

La solidarietà fa bene e fa stare bene. Soprattutto quando a metterci il cuore sono veri artisti e professionisti. Ne è stata una conferma il Charity Party di martedì 20 giugno presso il locale milanese COST a Milano in occasione della presentazione del libro “2904 Check-in”, firmato dal designer Marco Bonetto. A organizzare l’evento è stata l’Associazione Rodolfo Bonetto Onlus, fondata in memoria di Rodolfo Bonetto, uno dei punti di riferimento del design italiano e padre di Marco, che ne ha ereditato professionalità e english humor. Proprio quello che dà ritmo al simpatico libro, 2904 Check-in, nato quasi per caso dagli appunti di una vita trascorsa in volo e negli aeroporti e divenuto ben presto un prezioso strumento di solidarietà a favore dei bambini con disabilità neuromotorie di Fondazione Ariel. 

La serata è un vero spettacolo. Ad aprire è Marco Bonetto, famoso designer specializzato in progetti per la produzione industriale e automobilistica, condividendo con tutti i presenti il suo personale l’incontro con Ariel e con la solidarietà, animato dal desiderio di aiutare chi si trova in difficoltà, chi affronta una sfida "così impegnativa come un problema di salute che può condizionare la tua vita e quella di tutta la tua famiglia".

“Regalare sorrisi” è l’obiettivo della serata e del libro stesso, che il pluripremiato designer ha creato collezionando aneddoti e spunti di una vita trascorsa in volo e negli aeroporti per lavoro. Per questo ha chiamato a raccolta sul palco in questa serata benefica tanti amici di una vita e artisti di fama: il comico e conduttore Beppe Braida, l’autore televisivo Cesare Vodani, Dario Cucco in arte il Clown Dado, e Marco Carena, “cantautore per vocazione e cabarettista per caso” come lui stesso si definisce. Si passano il testimone fra loro, in un vero show dedicato al sorriso, con battute esilaranti, colpi di scena, toni e atmosfere sempre diverse, dal cabaret all’arte circense. Senza dimenticare il coinvolgimento del pubblico, chiamato a intervenire direttamente sul palco e come protagonista di solidarietà, con l’acquisto dei biglietti della lotteria impreziosita dai fantastici premi messi in palio da tantissimi sponsor. 

Una vera serata di festa in cui abbiamo conosciuto il volto più bello del design, dell’imprenditoria, della cultura e dello spettacolo. Una serata dedicata al buon umore, al sorriso e alla solidarietà, che ha permesso di raccogliere ben 9.000 € a favore dei nostri progetti dedicati ai bambini con paralisi cerebrale infantile e disabilità neuromotorie.

Grazie a Marco Bonetto che ha voluto condividere la gioia di questo libro con i bambini di Fondazione Ariel, grazie a Laura Armanini e all’Associazione Rodolfo Bonetto onlus che hanno organizzato questo incredibile evento, grazie agli artisti  - Beppe Braida, Cesare Vodani, Dario Cucco, Marco Carena - che hanno intrattenuto gli ospiti con grande professionalità, a tutti gli sponsor che hanno reso possibile questo evento e questo progetto e a tutti gli amici che hanno preso parte a questo serata. GRAZIE DI CUORE!

E l’onda della solidarietà non si ferma! Appena spenti i riflettori su questa serata milanese, l’Associazione Rodolfo Bonetto Onlus ha iniziato a lavorare a un’altra serata di solidarietà che si terrà venerdì 15 settembre presso il locale Sestino Beach sul Lago di Garda. Amici e famiglie della zona, segnate in agenda la data e scoprite tutti i dettagli di questa seconda festa della solidarietà a questo link!

 

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?