Domande e Risposte

Come si riconosce? Quali sono i sintomi?

I bambini colpiti da Paralisi cerebrale infantile presentano, fin dai primi mesi di vita, un ritardo neuropsicomotorio, che si concretizza con la difficoltà a raggiungere nei tempi adeguati lo sviluppo neuromotorio normale. Generalmente è colpito tutto il corpo ma con intensità differente nei diversi distretti del sistema muscoloscheletrico. A seconda del grado e del tipo del disturbo motorio, si può prevedere a grandi linee, lo sviluppo motorio futuro del bambino, in modo da stabilire alcuni principi terapeutici che il piccolo paziente dovrà seguire per tutta la vita.

I sintomi della  paralisi cerebrale  possono essere molto diversi e di solito vengono notati prima che un bambino compia 2 anni e, talvolta, iniziano prima dei 3 mesi. I genitori possono notare che il loro bambino è in ritardo nel raggiungere alcuni stadi dello sviluppo come la posizione seduta, gattonare o camminare. Ci sono diversi tipi di paralisi cerebrale. Alcune persone hanno un mix di sintomi. I sintomi di  paralisi cerebrale  spastica, il tipo più comune, comprendono muscoli non contratti, anomalie di movimento (le braccia si muovono verso i lati, le ginocchia si incrociano o si toccano, le gambe si mettono a "forbice" nei movimenti), giunture strette, debolezza muscolare o perdita di movimento in un gruppo di muscoli.

Ti soddisfa la risposta? NO

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?